Sulla strage di Charleston, dov’era l’NSA, e PRISM?

Standard

giphy4

Negli ultimi anni abbiamo assistito in silenzio a enormi scandali in cui la nostra privacy ne è uscita fuori violata, presa a pesci in faccia.
PRISM, Echelon, NSA, ci spiavano tutti attraverso internet, dai telefoni, dalle lettere private.
Si sono difesi dicendo che è stato fatto tutto per la nostra sicurezza, perché il mondo è davvero un brutto mondo, è pieno di gente cattiva là fuori, terroristi, pazzi assassini, pedofili, per non parlare di quelli che scaricano i film. Ci spiavano per proteggerci.
Ma dov’erano PRISM, Echelon, L’NSA, dov’erano questi favolosi software che dicono di individuare le parole che scottano nelle nostre mail, nei nostri blog, e arrestarci prima che decidiamo di farci saltare in aria dentro una metropolitana oppure che una mattina ci svegliamo con l’idea di irrompere armati fino ai denti all’interno di una chiesa e massacrare persone innocenti?
Dov’era, insomma, chi ci spia?
Forse è stato un errore, tutti possono sbagliare, forse non era giornata, internet è così grande, qualcosa sempre può sfuggire…
Specialmente il sito di un ventunenne americano che carica fotografie in cui appare armato di pistola con la bandiera sudista  a fianco e dice di voler fare una strage di neri, è facile sbagliarsi, chi lo avrebbe mai pensato, cose di questo genere mica accadono tutti i giorni? In America, poi, ma scherziamo?
Forse questi programmi supersegreti non sono così favolosi, e questi agenti segreti non sono tanto eroici.
O forse, ma forse forse, chissenefrega dei cittadini, noi proteggiamo solo gli interessi degli affari nostri e dei signori delle guerra, del petrolio, dell’intrattenimento. delle armi, della droga, di quelli che se li proteggi poi ti finanziano il progetto, ti fanno vincere le elezioni.
E quindi al diavolo la gente normale, quella che se la salvi non ti ricopre di soldi e di potere ma può dirti solo grazie. Al diavolo loro, che non meritano la protezione, letteralmente al diavolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...