Degustatori di Libri

Standard

Come si fa a descrivere l’odore di un libro?
Potrei aprire il vecchio Terzani che ho sulla scrivania, metterci il naso sopra
e dire che ha sentori di cantina, note di muschio e il distinto profumo dell’erba appena tagliata,
fingere di essere bravo come un degustatore di vini.
Un libro appena stampato, un novello, ad esempio, può avere un odore sgradevole: quasi di colla e un
po’ di vernice, che fa girare la testa.
Forse lì fuori c’è un’intera comunità segreta che si fa chiamare I Degustatori di Libri. Ma è solo
un’altra teoria della cospirazione.
Uno studio scientifico sostiene che ci innamoriamo basando la nostra scelta prima di tutto
sull’odore del partner.
E se l’odore influenza le nostre scelte romantiche, può influenzare anche la critica e le recensioni?
Forse l’ingrediente segreto di un libro è proprio quello.
Questo testo non sarebbe più convincente
se sapesse di vaniglia?

A.Oliviero

libri

11 pensieri su “Degustatori di Libri

      • Ora che ci penso. Certi oscar incartapecoriti degli anni 60 che ho trovato in soffitta facevano di tutto per farsi poco apprezzare al naso, eppur li ho letti. Mha.

      • vedi, è come quando sei a una festa e pensi che non cederai mai a quella ragazza cicciona e disgustosa che ti fissa da un’ora e alla fine ti ritrovi ubriaco sopra a un divano e sopra di lei, con i tuoi amici intorno che ti tirano pezzi di carta addosso e ti fanno foto con l’iPhone. Comunque i libri prendono spesso l’odore di chi li legge. Sarà vero?

  1. Io non è che voglio commentare le feste che frequenti. Ma che razzi di feste frequenti?

    Non lo so se i libri prendono l’odore del lettore. Spero non del mio, comunque. Aspè, ora controllo e ti faccio sapere.
    .
    .
    .
    Uova fatali. Sa di sudaticcio e di libro in via di tumefazione. Tipo i volumi di David Copperfield che mi presto il prof quando facevo le medie. Edizioni antidiluviane.
    .
    .
    .
    Hanno tutti ragione. Asettico. E vabbè che è di recente acquisizione ma fa un pò impressione. Soprattutto a confronto con la blatta in copertina. Deve essere l’origine da libreria in franchising a renderlo così.
    .
    .
    .
    Cat’s cradle. Ancora più fresco d’acquisto di quello di prima. Sa di carta. E di cartone. E d’imballo, carta da imballo.
    .
    .
    .
    Bambini nel tempo. Odore sgradevole. Di mobile tarlato.
    .
    .
    .
    Basta, sto degenerando.

  2. Ah, un altro annusatore! Sei davvero anche tu un annusatore? Io spero di sì. Io lo sono. Io apro un libro e aspiro il suo odore, prima di leggere. I libri vecchi hanno un odore bellissimo, ma anche quelli nuovi. I libri vissuti sanno di vita e sono stupendi. L’odore, anche quello fisico, che abbiamo noi stessi, l’odore animale, è una cosa meravigliosa. Non si tratta di puzza, ma di odore vero e autentico. Se scegliamo un libro o una persona è il nostro istinto che ci guida, a dispetto di tutte le regole di civiltà che anni di educazione misera ci hanno inculcato. L’odore è qualcosa di unico, e non lo si dovrebbe mai disprezzare perchè appartiene alla nostra vera natura. Per quanto riguarda le “ciccione” e le feste devo dire che, nonostante gli uomini proclamino sempre il loro amore per le sardine secche, invece è proprio il bel grasso che poi desiderano tanto! Lo dico per esperienza ovviamente🙂
    L’ultimo libro comprato su ebay è un vecchissimo testo di Jung del 1977, la psicologia del transfert, di Saggiatore. Ha un odore stupendo, oltre che essere un libro molto interessante. Io posseggo molte copie di libri da Newton, a suo tempo feci incetta di ogni titolo disponibile e riempii le mie mensole quando stavo all’università. Se cerchi qualche libro in particolare te lo posso far avere, in regalo, anche se i miei sono pieni di vita😛

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...