I SANTUARI DEL CYBERSEX

Standard

Capitolo primo

Immagine

 CAMFROG

 Questa è la prima tappa del viaggio che ci condurrà attraverso i templi del piacere virtuale, edifici sacri che si ergono nascosti tra i bit della rete, meta di pellegrinaggi immobili che portano lontani senza muovere un muscolo. Sono luoghi complessi, squalificati dalla morale comune, di cui non si parla in televisione; sono valvole di sfogo, mondi paralleli in cui può succedere di tutto e ogni richiesta esplicita diventa lecita.

Oggi parleremo di Camfrog, la videochat gratis in tempo reale più popolare al mondo. Da quanto asserito sul sito ufficiale il software è stato scaricato circa trenta milioni di volte, ed esistono altrettanti utenti che usufruiscono del servizio, rigorosamente gratuito nella versione base, a pagamento nella versione premium.
Era inizialmente nata per i sordomuti, per agevolare la comunicazione via internet tramite un’interfaccia che permettesse non soltanto di scrivere ma di vedersi con webcam, e quindi di esprimersi con il linguaggio dei segni tramite un mezzo(la chat comune) che fino a pochi anni fa escludeva questo tipo di comunicazione. In breve tempo l’idea è stata utilizzata anche dagli utenti non disabili, fino a raggiungere le enormi proporzioni attuali.
Nei primi anni della chat( lanciata per la prima volta nel 2003) era grande l’affluenza non italiana: molti americani, asiatici, medio asiatici, gli incontri con italiani erano sporadici, la lingua principale utilizzata in Camfrog era l’inglese.

Allo stato attuale la videochat riscontra il maggior numero di connessioni alle stanze della categoria +18, ovvero quelle destinate a un pubblico adulto. In questi veri e propri templi del sesso virtuale, che possono ospitare più di mille utenti per volta, il voyeurismo, l’esibizionismo, e tutte le parafilie amplificate dal fenomeno internet, sono all’ordine del giorno.

Nelle room (stanze) della categoria maggiorenni il sesso è l’attrazione principale  e la motivazione della stanza stessa. X Naughty L1ittle Hott1es X è di certo la più esplicita tra le stanze dedicate a un pubblico adulto, ma la popolarità cambia di giorno in giorno, influenzata fortemente dalla quantità di presenze femminili disposte a esibirsi in spogliarelli e giochi erotici, che aumentano vertiginosamente il successo delle room ospitanti. Ragazze, oppure donne mature, non importa, Camfrog è l’ebbrezza virtuale che lusinga tutte le età, è il brivido che si prova a mostrare il proprio corpo nudo davanti agli occhi di uno sconosciuto.
Basta cliccare sul nome della stanza e in un attimo apparirà un disclaimer (diritti e obblighi dell’utente) come una sorta di codice comportamentale, che solitamente recita:

-Esibire sempre il volto in webcam, entrare solo se maggiorenni, non disturbare  le ragazze con messaggi troppo insistenti-

Una volta accettate le condizioni avrete accesso a una delle più grandi comunità del cyber sex esistenti. La comunicazione è quasi totale: video, microfono, tastiera. La possibilità di poter vedere qualsiasi utente facendo clic sull’avatar interessato è senza precedenti. Potrete vedere tutti, e tutti potranno vedere voi. Se avete voglia di trasgredire, addentratevi nel bosco del web.

È lì che troverete il primo luogo di culto del nostro viaggio, un tempio chiamato Camfrog.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...